venerdì 17 marzo 2017

Automobili



Perché parliamo di automobili? Perché è sempre più vicino il giorno in cui saranno vendute al grande pubblico le automobili che si guidano da sole.

In questo articolo si spiegano quali potranno essere i rischi associati a questi "device".

Innanzi tutto, una nuova specie di furti:

A very simple example with automated vehicles would be stealing one remotely. The appeal to a hacker can simply be profit or to gain leverage over the owner or the manufacturer of the vehicle. This scenario isn’t the most likely risk we should be worried about.'
Non sarà difficile, in assenza di opportune contromisure, rubare una di queste auto direttamente dal luogo dove è parcheggiata, o meglio anche dal deposito della Concessionaria o del Costruttore. Bisognerà prevedere fin d'ora un metodo per disattivare la messa in moto e un'autenticazione forte del proprietario o delle persone abilitate a farne uso.

Poi, azioni di vandalismo, sabotaggio o terrorismo:

'Even just disabling it or making it drive through the wrong neighbourhood is something that could be taken advantage of. Hackers could also use the car to obstruct traffic, or create roads that are completely void of traffic.’
 Se i malintenzionati riusciranno a bloccare il funzionamento dell'auto, o a farla muovere dove non dovrebbe, o peggio a creare problemi ostruendo il traffico, sarà una bella gatta da pelare (inclusa la ricaduta di responsabilità civile e penale sul proprietario "disattento").

Insomma, le eventuali intrusioni e i virus che potrebbero venire installati a bordo di questo tipo di veicoli sono da prendere con la massima attenzione.

In ultimo, restano da citare i "bug", i problemi software immancabili in ogni sistema elettronico che si conosca: in questo campo il Controllo Qualità dovrà essere piuttosto paranoico, rincorrendo condizioni al limite del possibile, per evitare inconvenienti che potrebbero far crollare a zero le vendite di queste auto troppo "intelligenti".

Nessun commento:

Posta un commento